Test, mascherine, rischio globale, pandemia. Quanti errori dell’Oms: incerta e in ritardo


-1
27 shares, -1 points

Il Covid19 prosegue la sua corsa e sono davvero tante ogni giorno le persone che muoiono. In tanti ad oggi si pongono la seguente domanda: ma le mascherine servono per davvero come si dice dall’inizio della Pandemia? Sono utili solamente ai sintomatici? No meglio a tutti… Quanta confusione in tutto questo che non fa che creare ulteriori allarmismi.

Quanto appena citato sono le indicazioni, solo comunque in parte, dell’Organizzazione Mondiale del tutto contraddittorie da quando il virus ha iniziato a divulgarsi in tutto il mondo.

E se da una parte è vero che ogni singolo paese è responsabile di ogni decisione che prende è anche vero che ogni indicazione ad oggi da parte dell’Oms non è stata molto chiara o è arrivata tardi. L’Oms ha tuttavia più volte fatto mea culpa ammetendo o di aver commesso qualche errore. Sono molti di più quelli ancora non riconosciuti.

Il 23 gennaio l’Oms dichiara che il rischio globale derivante dal coronavirus cinese rimane «moderato» già una settimana prima uno studio dell’Imperial College londinese avvertiva che i conti di Pechino non tornavano assolutamente. I 50 casi che sono stati dichiarati a Wuhan dovevano essere almeno 1.700 visto che erano stati già rintracciati casi «esportati» all’estero. Il 27 gennaio infatti l’Oms stesso fortunatamente riconosce l’errore e cambia subito il livello del rischio che sale nel giro di 4 giorni a «molto alto in Cina, alto a livello regionale e alto a livello globale». Non è ancora finita qui: passano altri tre giorni e l’Oms si decide a dichiarare in via ufficiale il coroanvirus «emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale».

Il vero capolavoro dell’Oms, se cosi lo si può definire, giunge dalle indicazioni su test e mascherine. Agli inizi l’Organizzazione Mondiale ha lanciato un appello ben preciso:

«non possiamo mettere a rischio i nostri medici e infermieri. Se non avete una persona malata a casa non avete bisogno della mascherina per favore non mettetela». Eppure proprio dal continente asiatico era arrivata l’indicazione dell’utilità della mascherina anche per chi non ha alcun genere di sintomo perché comunque riduce in maniera significativa la possibilità del rilascio delle goccioline, droplet, che potrebbero veicolare il virus. «Il grande errore commesso da Usa ed Europa è il mancato uso delle mascherine», aveva ammonito George Fu Gao, virologo e immunologo e direttore del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Infine, pare che attualmente l’Oms possa ancora modificare i piani anche sulla reale esigenza delle mascherine. Cambio di piani anche per quanto concerne i test diagnostici: da «solo ai sintomatici» a «test, test, test» per tutta la popolazione.


Like it? Share with your friends!

-1
27 shares, -1 points

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Incredibile

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format