Il “pillolo”: l’anticoncezionale maschile ha superato il primo test


0
1 share

Il “pillolo”, un anticoncezionale maschile in fase di sperimentazione, ha superato fino a questo momenti i test,  superando le varie prove di sicurezza e tollerabilità. Ma di cosa si tratta e come funziona? Scopriamolo assieme!

 

Il pillolo ha superato il primo test

 

 

Il “pillolo”, così come è stato soprannominato il nuovo anticoncezionale maschile, in via di sperimentazione, ha superato i test di sicurezza e tollerabilità, risultanti in seguito ad un studio effettuato su un campione di uomini che lo hanno utilizzato tutti i giorni per un mese.

 

Secondo i ricercatori di due istituzioni che hanno condotto i test clinici di fase 1 presentati all’Endo 2019, l’incontro annuale della Endocrine Society a New Orleans, il “pillolo” ha offerto risposte ormonali coerenti con quelli in linea di una contraccezione efficace.

 

In particolare si tratta di un contraccettivo orale maschile sperimentale a base di dodecilcarbonato di 11-beta-metil-19-nortestosterone o 11-beta-Mntdc. In pratica il testosterone viene modificato per permettere di avere insieme le azioni combinate di un ormone maschile, androgeno, e un progesterone. Come dichiarato dalla ricercatrice senior dello studio, Christina Wang, del Clinical and Translational Science Institute del Los Angeles Biomed Research Institute (La BioMed): “I nostri risultati suggeriscono che questa pillola, che combina due attività ormonali in una, ridurrà la produzione di sperma preservando la libido”.

 

I risultati della ricerca

La ricerca è stata condotto su 40 uomini sani al LA BioMed e all’Università di Washington a Seattle. Dieci partecipanti allo studio hanno ricevuto una capsula placebo, mentre gli altri 30 uomini hanno ricevuto 11-beta-Mntdc in uno dei due dosaggi; 14 uomini hanno ricevuto 200 milligrammi, e 16 la dose da 400 mg. Tutti i soggetti partecipanti al test hanno assunto il farmaco o il placebo una volta al giorno durante un pasto, per ben 28 giorni.

 

Ebbene, tra gli uomini che hanno ricevuto 11-beta-Mntdc, il livello medio di testosterone circolante è sceso al minimo, cinque uomini hanno riportato una diminuzione della pulsione sessuale, mentre due hanno evidenziato una lieve disfunzione erettile, ma l’attività sessuale non ha avuto battute d’arresto. Nessuno dei partecipanti, inoltre, ha smesso di prendere il farmaco per via di effetti collaterali gravi. Per finire, gli studiosi hanno scoperto che i livelli di due ormoni richiesti per la produzione di sperma sono diminuiti notevolmente rispetto al placebo e tutti gli effetti sono risultati reversibili semplicemente interrompendo il trattamento.

 


Like it? Share with your friends!

0
1 share

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Incredibile

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format