Coronavirus: per gli italiani è una scusa per non lavorare


0
6 shares

Il covid19 – coronavirus – sta letteralmente mandando in tilt tutto il mondo e continua a fare contagiati e morti. Detto questo, secondo il dottore e conduttore TV di origini inglesi Jessen il virus è una normale influenza ed è il momento giusto per prendersi un periodo di ferie lungo. “Un cretino”, è quanto ha avuto modo di replicare il virologo Burioni.

Coronavirus: per la popolazione Italiana è una scusa per non lavorare e stare a casa

Il titolo del programma TV che va in onda in Inghilterra, condotto dal medico Christian Jessen, prende il nome di malattie imbarazzanti. Nelle ultime ore il presentatore ha fatto una dichiarazione che ha del clamoroso, facendo sapere che il Covid19 per gli italiani è solamente una valida scusa per rimanere in casa e non alzarsi la mattina per andare a lavoro. Altro che motivazione per bloccare il contagio e contenere il più possibile le emergenze in ospedale. Il dottore la pensa diversamente, per lui l’obiettivo è ben altro.

Infatti Jessen ha rivelato che tutti gli italiani stanno approfittando della chiusura forzata causa Covid19 per fare una lunghissima vacanza rilassandosi a casa propria. E poi per non farsi mancare niente ha aggiunto: “Queste parole potrebbero sembrare un po’ razziste e dovrete scusarmi, ma non pensate che il Coronavirus sia un po’ una scusa? Gli italiani usano delle scuse per chiudere tutto e smettere di lavorare”.

Le reazioni italiane alle dichiarazioni di Jessen : il noto virologo Roberto Burioni interviene dicendo la sua

Il virologo Roberto Burioni senza peli sulla lingua ha definito il dottor Jessen “un cretino che insulta gravemente tutto un popolo che sta lottando per la propria vita, con oltre mille persone morte e altrettante in rianimazione. Non è il momento delle polemiche ma non si può tacere”.

Non è tutto, il virologo continua: “ricordiamoci che ci sono cose peggiori che prendere il Coronavirus, tipo nascere con un cervello simile a quello di questo idiota. E idiota in questo caso non è un insulto, ma una diagnosi gratuita. Vergogna!”

Passando a Luigi di Maio, ministro degli Esteri, a riguardo è stato senz’altro più diplomatico, rivelando: “Qualcuno ha confuso il Coronavirus per uno show, e personalmente provo imbarazzo per queste persone. Io non lo commento nemmeno. E stavolta, sono sincero, non ci servono nemmeno le scuse, ancor meno le sue. È un piccolo uomo, lasciamolo alle sue farneticazioni e guardiamo avanti. Con dignità, come abbiamo sempre fatto”.

Una cosa è sicura, il noto conduttore TV e dottore inglese con le sue forti parole ha raggiunto un risultato non di poco conto, ovvero: diventare popolare nel giro di qualche ora.


Like it? Share with your friends!

0
6 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Incredibile

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format